Tensegrità

Al principio nasciamo completi, con il nostro corpo d’energia e il nostro corpo sognante, o gemello fatto di pura energia. In seguito vivendo nel tonal iniziamo il processo di socializzazione e dimentichiamo la nostra origine,  il corpo sognante  e i nostri sogni cominciano ad andare alla deriva.

La pratica dei Passi Magici  ci permette di recuperare la consapevolezza del doppio e della sua compartecipazione alle nostre esistenze, ci riporta all’originale senso di completezza e benessere perso immediatamente dopo la nostra nascita.  Riavvicinarci al nostro corpo d’energia e sperimentarne l’ espansione della consapevolezza fino a sentirci parte integrante del mondo e dell’universo ci permette di recuperare il nostro vero sè, la nostra totale completezza e realizzazione. Quando il se, il corpo d’energia ed il corpo sognante lavorano insieme, riconosciamo che siamo connessi all’intento dell’infinito – l’intelligenza dell’universo, lo Spirito, la sorgente di tutto quello che è.

Carlos Castaneda diceva che aveva capito, dopo anni sulla via del guerriero, che ciò che don Juan gli stava insegnando era un atteggiamento: l’atteggiamento del guerriero, che è il riconoscimento sobrio e gioioso del fatto che abbiamo già tutto ciò che ci serve per il viaggio della vita, per il viaggio di ogni giorno. Diceva che praticare i passi magici della Tensegrità richiama questo atteggiamento.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Annunci